Tour Bali e Thailandia

Costa Sud di Bali_ Ubud

Iniziamo il nostro bellissimo viaggio partendo con la nostra guida per Ubud, area di incantevoli paesaggi, villaggi tipici e case immerse nella splendida natura balinese, tra meravigliose coltivazioni di riso adagiate sui tipici terrazzamenti. Visita al Palazzo di Ubud, al caratteristico mercato di Ubud con sosta per lo shopping e al “SacredMonkeyForestSanctuary”, che ospita tre templi sacri, immerso in un fitto tratto di giungla e popolato da numerosi macachi balinesi.

Ubud

Intera giornata dedicata alla visita dei dintorni di Ubud: il Museo Purbakala che ospita oggetti antichi e sarcofagi in pietra, il tempio di SamuanTiga nel villaggio di Bedulu, il luogo per il grande incontro degli dei, divinità e santi secondo la credenza balinese; il tempio di YehPulu, con una preziosa architettura che riflette la riforma locale del XIV secolo.

Ubud_ Lovina

Partenza per Lovina, al nord dell’isola, località conosciuta per le spiagge nere vulcaniche. Lungo il percorso si potranno ammirare paesaggi di esclusiva bellezza; breve tragitto a piedi nei campi coltivati a riso e sosta al caratteristico Tempio di “Holy Spring Water”, circondato da acque sorgive.

Lovina_ Costa Sud di Bali

Di primo mattino, escursione in barca per ammirare i delfini nel loro habitat naturale, con possibilità di effettuare snorkeling. Rientro in hotel per la prima colazione e partenza da Lovina per il vostro hotel della costa Sud, con sosta lungo il tragitto al mercato di Bedugul e al lago Beratan.

Salutiamo la bellissima Bali e voliamo a… Bangkok!

Bangkok

Incontro con la guida e trasferimento in hotel. Nel pomeriggio, partendo dall’hotel a bordo delle tradizionali barche “long tail”, visita dei “klong”, i canali del fiume ChaoPhraya e al Tempio dell’Aurora (ufficialmente denominato Wat Arun); proseguimento per la visita del complesso dei templi di WatPho, celebre per il buddha d’oro reclinato e suggestivo cocktail al tramonto di fronte al tempio di Wat Arun. Al termine, passeggiata lungo il mercato dei fiori più importante di Bangkok e rientro in hotel in barca.

Bangkok_ Damnersaduak_ Bangkok

Partenza in pullman di primo mattino per il tradizionale mercato di MaeKlong, situato lungo i binari della ferrovia, assistendo al passaggio del treno lungo le brulicanti bancarelle. Proseguimento per il caratteristico mercato galleggiante di Damnersaduak, i cui banchi sono composti da piroghe colme di frutta e verdura. Rientro a Bangkok e pranzo in ristorante con vista sul fiume. Dopo pranzo, passeggiata lungo la “via degli amuleti”, per giungere al Palazzo Reale: visita del maestoso complesso di edifici resi ancora più splendenti dall’uso di oro e mosaici e al Tempio di WatPhraKaew che ospita al suo interno il buddha di smeraldo. Breve tragitto con i “tuktuk” intorno alle mura del Palazzo Reale fino a raggiungere il molo per il rientro in hotel in barca.

Bangkok_ Ayutthaya_ Sukhothai

Partenza per la visita al tempio di WatChomKet, famoso per i tatuaggi religiosi e per l’antica capitale di Ayutthaya, con visita ai templi e monumenti principali. Dopo pranzo, si procede per Sukhothai con arrivo nel tardo pomeriggio. Prima di cena è previsto un suggestivo cocktail al tramonto nei giardini all’interno di un antico tempio di Sukhothai, in un ambiente pieno di atmosfera.

Sukhothai_ Payao_ Chiang Rai

Prima colazione in hotel. Partenza per raggiungere il vicinissimo parco storico di Sukhothai. Durante il breve tragitto si effettua una breve sosta per un’interessante visita ad una scuola locale. Al termine proseguimento e visita in bicicletta del parco storico di Sukhothai e dei suoi templi principali. Dopo una breve pausa per un caffe’ all’ interno del parco si procede verso Chiangrai passando per Lampang, visitando il famoso tempio di WatDriChum, il piu’ grande tempio costruito dai birmani nella regione. Proseguimento attraverso Payao e sosta rilassante presso il suo splendido lago. KwanPhayao. Arrivo a Chiang Rai, visita del tempio bianco, il WatRongkun.

Chiang Rai_ Chiang Saen_ Chiang Mai

Partenza in motolancia per un breve tragitto (circa un’ora e 20 minuti) lungo un caratteristico tratto del fiume MaeKok, fino a giungere al tradizionale villaggio di MooBanKalian. Proseguimento per la terrazza panoramica del Triangolo d’oro a Chiang Saen, dove Laos, Myanmar e Thailandia si incontrano sul fiume Mekong: questa località, una volta, era conosciuta come il centro di coltivazione e smistamento di oppio. Visita all’interessante Museo dell’Oppio e partenza per Chiang Mai.

Chiang Mai

All’alba si parteciperà all’offerta di cibo ai monaci buddisti che avviene ogni mattino per tradizione. Si procede per la visita del tempio di PraThardDoiSuthep “la pagoda dorata”, dalla cui terrazza si può godere di una vista panoramica della città. Trasferimento al tempio di WatSuandok, nel centro della città, dove i monaci introdurranno alla meditazione buddista: dopo un breve insegnamento sulla filosofia buddista, si mediterà seguendo le regole dettate dai monaci, in un ambiente ricco di atmosfera e spiritualità. Proseguimento per lavisita di Chiang Mai in cyclo e pranzo.
Nel pomeriggio, visita dei villaggi di Bo Sang e San Kamphaeng, centri di produzione di artigianato locale, in particolare legno, seta, argento e carta di riso. Rientro in hotel e trasferimento per partecipare alla cena “kantoke”, allietata da balli tipici delle tribù che vivono nell’area.

Chiang Mai_ MaeTaman

Partenza per MaeTaman, dove si assisterà alla dimostrazione degli elefanti che vengono addestrati al lavoro nella foresta.
Proseguimento per la visita ad un villaggio delle minoranze etniche abitato dalle “donne dal collo lungo”. Trasferimento all’aeroporto di Chiang Mai.

Lasciamo la Thailandia culturale e voliamo nel sud al mare

KhaoLak

Dall’aeroporto di Phuket, decida di raggiungiamo la provincia di PhangNga. Chi si reca in questa regione non potrà non notare, dopo circa un’ora d’auto, che l’andamento costiero subisce un’importante mutazione: al posto dei bassopiani che sino ad allora si sono succeduti senza particolari “movimenti”, il paesaggio è ora in gran parte occupato da rilievi coperti di foresta pluviale che sembrano degradare direttamente in mare, lasciando spazio soltanto a lunghi nastri di sabbia bianca. Siamo dunque giunti nell’area di KhaoLak.

Ultima ad essere scoperta da correnti turistiche attente alla qualità dell’ambiente, KhaoLak è una località capace di offrire ai suoi ospiti mille, piccole “cose da fare” come escursioni a dorso di elefante nella giungla, rafting, canoa, diving e snorkeling, escursioni alle magnifiche isole Similan o alle altrettanto affascinanti Surin. L’intero distretto accoglie ben tre parchi nazionali e vanta 25 chilometri di spiagge.

Ed infine…

Phuket

Un mare da sogno. Spiagge bianchissime e orlate di palme incastonate come gemme in una costa spesso rocciosa e di selvaggia bellezza. Colline centrali ricoperte da una foresta primevale, vallette verdi coltivate, piccoli villaggi che fanno da quieto contraltare all’allegria e all’animazione dei centri di soggiorno. Questa è Phuket, l’isola più grande della Thailandia, ad un’ora di aereo da Bangkok, la Perla del Sud che il mare delle Andamane ci offre come uno dei più incantevoli luoghi di vacanza di tutto il mondo. Una sola attenzione: nella stagione del monsone, da maggio ad ottobre, piogge frequenti e mare spesso mosso. In compenso, anche in questi mesi, la vita dell’isola, diurna e notturna, è sempre al massimo.

Dopo un viaggio lungo e ricco di emozioni, profumi, sapori diversi e persone meravigliose, torniamo a casa per raccontarvi tutto!