Skip links

Stati Uniti: alla scoperta dell’Ovest

IL VERO SOGNO AMERICANO

Lasciarsi trasportare dalle mitiche città e dalla sua prorompente natura

LE CITTA’
Le metropoli nell’ovest americano, tanto diverse da quelle nella parte orientale ma altrettanto affascinanti e travolgenti. Los Angeles, mille città in una, e meta molto ambita da chi sogna di toccare con mano il mondo di Hollywood e Beverly Hills.
E ancora l’originale San Francisco, europea, vivace e a misura d’uomo.
E l’eccentrica Las Vegas, da vedere almeno una volta nella vita. Con le sue luci, i suoi casinò, i suoi alberghi bizzarri e il suo incredibile divertimento.

I PARCHI NAZIONALI
Trovarsi di fronte al Grand Canyon e restare semplicemente senza fiato. Percorrere la Monument Valley osservando la sua terra rossa confondersi col sole, ammirare le guglie del Bryce Canyon e immergersi nel cuore della terra entrando nel Creek dell’Antelope Canyon. Sono solo alcuni dei meravigliosi parchi nazionali che regalano all’ovest americano una bellezza incomparabile. Tanti parchi, ognuno diverso dall’altro, ognuno scolpito dalla natura in maniera così perfetta e incredibile.

TAPPE
LOS ANGELES, LAS VEGAS,GRAND CANYON, MONUMENT VALLEY, LAKE POWELL, BRYCE CANYON, DEATH VALLEY, MADERA, YOSEMITE, SAN FRANCISCO

DURATA
12 giorni/11 notti
KM PERCORSI 3.255

1° Los Angeles
Arrivo a Los Angeles con il vettore prescelto, ritiro dell’auto a noleggio e pernottamento presso l’hotel prenotato..

los angeles

2° Los Angeles
Intera giornata a disposizione durante la quale si potranno visitare alcune tra le principali attrazioni di Los Angeles. Santa Monica si trova infatti all’interno di questa megalopoli, attraversata da un groviglio di autostrade, che offre zone di particolare interesse: Hollywood, la capitale del cinema mondiale, con la famosa strada delle stelle, Beverly Hills dove si trovano le esclusive ville dei divi, i parchi divertimenti di Universal Studios e Disneyland. Pernottamento in albergo.

Los Angeles

3° Los Angeles, Las Vegas (km 442)
Trasferimento da Los Angeles a Las Vegas durante il quale si potrà effettuare una sosta presso Calico Ghost Town, una vecchia cittadina dell’ “Old Far West”. All’arrivo a Las Vegas si potrà trascorrere la serata vedendo uno spettacolo, giocando al casinò, o semplicemente rilassandosi in una SPA o passeggiando sulla luccicante Strip della città. Pernottamento.

Las Vegas

4°Las Vegas, Grand Canyon (km 366)
Si lascia Las Vegas per raggiungere Grand Canyon. Si consiglia una sosta a Williams per ammirare la famosa Route 66. Nel pomeriggio arrivo a Grand Canyon e visita del Parco. Pernottamento.

Grand Canyon

5° Grand Canyon, Monument Valley/Kayenta (km 304)
Lasciato il Parco, dopo circa 40 minuti di auto, si potrà effettuare una sosta al Cameron Trading Post per acquistare oggetti tipici dell’artigianato indiano. Si prosegue sulla U.S. 160 Navajo Trail attraversando l’intera riserva Navajo fino a giungere a Kayenta, una cittadina a circa 15 miglia di distanza da Monument Valley. Il momento più suggestivo per la visita della valle è senza dubbio il pomeriggio, trattenendosi all’interno fino al tramonto, dove potrete godere di uno scenario mozzafiato.

Monument Valley

6° Monument Valley/Kayenta, Lake Powell, Bryce Canyon (km 445)
Si prosegue verso ovest e, dopo circa 1 ora e 45 minuti, si giungerà a Page, una cittadina che sorge sul lago Powell. Da non perdere: l’escursione in battello al Rainbow Bridge che parte da Lake Powell Marina, alla scoperta delle piccole spiagge che costellano il lago e l’escursione al piccolo Antelope Canyon, un meraviglioso canyon situato in profondità. In giornata proseguimento del viaggio sino a raggiungere il Bryce Canyon National Park. Pernottamento.

Lake Powell

7° Bryce Canyon, Las Vegas (km 462)
Se si vuole vivere un momento particolare, consigliamo di recarsi al punto di osservazione “Sunrise Point” all’alba, uno dei momenti migliori per vedere le mille sfumature di colore che si creano sui grandi pinnacoli. Lasciato Bryce Canyon, si riparte verso sud attraversando cittadine come Glendale, Orderville fino ad arrivare a Zion National Park con l’interstate 15 che lo attraversa completamente. Zion è caratterizzato da enormi lastre verticali di sabbia rossa pietrificata che si innalzano per oltre 350 metri. Attraversato il Parco, si lascia il colore rosso delle rocce dello Utah per entrare nel deserto del Nevada. L’interstate 15 vi condurrà fino a Las Vegas, con una lenta discesa dall’altopiano del Colorado fino a raggiungere la città. Arrivo a Las Vegas e pernottamento.

Zion Park

8° Las Vegas, Death Valley, Madera (km 730)
Partenza in direzione nord ovest. Dopo circa due ore di viaggio si arriverà alla Death Valley, in California dove si consiglia di visitare i punti più suggestivi del parco come le immense dune di sabbia bianca, Dante’s View e Zabriskie Point. Si prosegue quindi verso sud ovest fino ad arrivare a Madera per il pernottamento.

Death Valley

9° Madera, Yosemite, San Francisco (km 440)
La mattinata sarà dedicata alla visita del parco Nazionale di Yosemite. Si prosegue quindi per San francisco dove si rilascerà l’auto.

Yosemite

10° San Francisco (km 204)
Giornata a disposizione per pianificare una breve visita della città. Si consiglia oggi di dedicarsi alla visita del cuore della città: Union Square. Sul lato orientale della piazza si trova Maiden Lane, una stradina sulla quale si affacciano lussuose gallerie d’arte e dove sorge l’unico edificio della città progettato da Frank Lloyd Wright. In serata è consigliabile visitare il caratteristico Fisherman’s Wharf. In particolare il Pier 39, un molo ristrutturato su cui sorgono ristoranti e negozi e dove è delizioso gustare i frutti di mare cucinati al momento.

SAN FRANCISCO

11° San Francisco
Intera giornata a disposizione per completare la visita della città che offre diverse possibilità iniziando con la visita di Alamo Square dove si trovano i caratteristici edifici in legno “Painted Ladies”. Si prosegue verso la zona del Presidio da dove è possibile osservare il simbolo stesso della città: Golden Gate Bridge. Progettato da J. Strauss negli anni ’30, è lungo circa tre chilometri e collega la città con Marine Country. Per godere una delle migliori viste sul ponte, è necessario raggiungere Fort Point Lookout su Marine Drive, all’estremità meridionale del ponte. è interessante inoltre visitare le spiagge più vicine alla città: Ocean Beach, una delle spiagge preferite dagli amanti del surf e il Golden Gate Promenade dove è possibile vedere gli appassionati di aquiloni alle prese con i venti della baia. Presso il Fisherman’s Wharf è possibile affittare biciclette per effettuare un tour sino al Golden Gate.

San Francisco

12° San Francisco
Fine dei servizi.

Possibilità di fare estensione mare in Polinesia, Hawaii oppure Caraibi

Return to top of page